Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

Aperture 2 giugno 2020

IT: Siamo lieti di comunicare che prosegue la riapertura dei luoghi della cultura della Direzione regionale Musei Campania. Dal 2 giugno 2020 saranno di nuovo aperti al pubblico: i chiostri e giardini della Certosa di San Martino (8.30-19.30, ultimo ingresso 18.30 - chiuso il mercoledì), il giardino di Villa Pignatelli, l’aiuola grande e il Belvedere della Villa Floridiana (8.30-19.30 - chiuso il martedì), Parco e Tomba di Virgilio, i cortili e il giardino romantico di Palazzo Reale a Napoli (9.00-19.00, ultimo ingresso 18.00 - chiuso il mercoledì), il Museo archeologico di Teanum Sidicinum a Teano (solo il 2 giugno apre alle 11.30), il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano, il Teatro romano di Benevento, il Museo dei gladiatori nell’area archeologica dell’Anfiteatro campano a Santa Maria Capua Vetere.
Questa seconda fase del piano graduale, progressivo e sostenibile segue la riapertura di Castel Sant'Elmo a Napoli, degli spazi verdi della Certosa di San Lorenzo a Padula e dell’Anfiteatro campano a Santa Maria Capua Vetere, e anticipa la riapertura di altri musei che avverrà in concomitanza con le Giornate Europee dell’Archeologia (19-21 giugno 2020). Ulteriori informazioni saranno comunicate tempestivamente sul sito istituzionale e sui canali social ufficiali della Direzione regionale Musei Campania.

 

ENG: We are pleased to communicate that the reopening of the cultural sites of the Campania Museums Regional Directorate continues. From 2 June 2020, the cloisters and gardens of the Certosa di San Martino (8.30-19.30, last entrance 18.30 - closed on Wednesdays), the garden of Villa Pignatelli, the large flowerbed and the Belvedere of the Villa Floridiana (8.30-19.30 - closed on Tuesdays), Virgil's Park and Tomb, the courtyards and the romantic garden of Palazzo Reale in Naples (9.00-19.00, last entrance 18.00 - closed on Wednesdays), the Archaeological Museum of Teanum Sidicinum in Teano, the National Archaeological Museum of Pontecagnano, the Roman Theater of Benevento, the Gladiators Museum in the archaeological area of ​​the Campania Amphitheater in Santa Maria Capua Vetere will be open to the public again.
This second phase of the gradual, progressive and sustainable plan follows the reopening of Castel Sant'Elmo in Naples, the green spaces of the Certosa di San Lorenzo in Padula and the Campania Amphitheater in Santa Maria Capua Vetere, and anticipates the reopening of other museums that will take place in conjunction with the European Archeology Days (19-21 June 2020). Further information will be promptly communicated on the institutional website and on the official social channels of the Campania Museums Regional Directorate.

Questionario sui musei nella fase 2

La Direzione generale Musei propone un questionario online per comprendere le aspettative del pubblico riguardo all’offerta culturale da sviluppare in questa fase di riapertura dei musei e dei luoghi della cultura, pur nel rispetto delle norme di sicurezza del periodo. Compila il questionario online, in pochi minuti ci offrirai un prezioso contributo per conoscere la tua opinione su quali attività culturali dovrebbero essere maggiormente sviluppate in questa fase e per migliorare la qualità della visita e dei servizi offerti dai singoli Musei. Il questionario è anonimo e tutte le risposte sono tutelate nel rispetto della normativa sulla privacy. Grazie per la condivisione e la partecipazione!
Link al questionario online -->>

OpenHeArt: quattro laboratori per una mostra

A Villa Pignatelli, dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 2 febbraio 2020 (prorogata) i risultati di un progetto di inclusione rivolto ai giovani inoccupati.

Un'esposizione per raccontare i nuovi orizzonti (e mestieri) della creatività.

Costruire una mostra in ogni suo tassello: dalla realizzazione delle opere al progetto di allestimento, dalla grafica alla comunicazione.
Lo hanno fatto 44 giovani napoletani inoccupati, dai 18 ai 29 anni, adesso protagonisti dell'esposizione "OpenHeArt. Quattro laboratori per una mostra", in programma a Villa Pignatelli- Casa della Fotografia da sabato 7 dicembre 2019 (apertura al pubblico: ore 11) sino al 6 gennaio 2020.

Il progetto "OpenHeArt" ha rappresentato l'occasione per esprimere energie creative e scoprire la vena artistica che è in ognuno di noi, costruendo una rete di collaborazioni virtuose nel territorio regionale (e non solo).

Realizzato dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) e dal Polo museale della Campania, in collaborazione con il Laboratorio Irregolare di Antonio Biasiucci, l’associazione AZTeCA, l’associazione Pianoterra, l’associazione OcchiAperti, Incontri Internazionali d’arte ed il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno (vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Creatività contemporanea e rigenerazione urbana del Mibact), "OpenHeArt" ha avuto lo scopo di promuovere l’inclusione culturale dei giovani nelle aree a rischio di marginalità economica e sociale.

Quattro i laboratori iniziati nel febbraio 2019 ed in programma per tutto l'anno: Photo Lab - Laboratorio fotografico a cura di Antonio Biasiucci per la realizzazione delle opere da esporre; Graphic Design Lab - Laboratorio di grafica, condotto da Alessandro Leone per la progettazione ed esecuzione del materiale di comunicazione; Videomaking Lab - Laboratorio di produzione video, guidato da Ra­ffaele Iardino per la documentazione audiovisiva del percorso creativo; Exhibition Lab - Laboratorio di allestimento, con un percorso portato innanzi da Denise Maria Pagano per la progettazione e l’allestimento della mostra conclusiva.

Dal 7 dicembre, in esposizione a Villa Pignatelli, vi saranno non soltanto otto portfolio, montati su dei leggii e realizzati dagli aspiranti artisti di "OpenHeArt", ma anche cento scatti realizzati nel corso del laboratorio di fotografia "Irregolare" di Antonio Biasiucci.

Libero il tema delle opere presentate nell'exhibit: scopo dell'esposizione, infatti, non sarà soltanto mostrare il complesso iter che porta all'individuazione ed alla scelta di un'immagine fotografica, ma anche la necessaria integrazione di profili professionali diversi per l'allestimento di un'esposizione.

Dalle idee ai fatti: l’obiettivo di "OpenHeArt", progetto curato da Andrea Milanese e Denise M. Pagano, è proporre nuove ipotesi di inclusione in un tempo di rilancio delle industrie culturali e creative.

Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  drm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  drm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |