Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

Avviso Fondo Emergenze

Con decreto n. 580 del 7 agosto 2020, sono state approvate modifiche all’Avviso pubblico del 31 luglio 2020 per il Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali, a sostegno dei musei e dei luoghi della cultura non statali, e sono prorogati al 24 agosto 2020 i termini per la presentazione delle domande di contributo.

Le richieste di contributo dovranno essere inviate esclusivamente online collegandosi al sito fondoemergenzeculturali.beniculturali.it .

I soggetti che abbiano già provveduto a inoltrare l’istanza e intendano modificarla alla luce delle novità introdotte nel decreto n. 580 del 7 agosto 2020, possono annullarla e procedere all’invio di una nuova richiesta di contributo. Se, invece, non si intende inoltrare una nuova domanda, valgono e restano pienamente valide le istanze già eventualmente presentate dal 31 luglio al 7 agosto 2020.

Ulteriori informazioni o chiarimenti relativi alla procedura potranno essere richiesti scrivendo all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il testo consolidato dell’Avviso pubblico risultante dalle predette modifiche è consultabile qui > https://bit.ly/33nQhvO

Info:

Direzione generale Musei
via di San Michele, 22
00153 Roma

T +39 06 6723 4930
F +39 06 6723 4934

Ticket points attivi

IT: I biglietti per il Museo Pignatelli, la Certosa e Museo di San Martino, Castel Sant'Elmo, Palazzo Reale, Villa Iovis e la Certosa di San Giacomo a Capri, si acquistano online su www.coopculture.it oppure nei tre ticket point a Palazzo Reale, a Castel Sant’Elmo e alla Certosa e Museo di San Martino.

ENG: Tickets for the Pignatelli Museum, the Certosa and Museum of San Martino, Castel Sant'Elmo, Palazzo Reale, Villa Iovis and the Certosa di San Giacomo in Capri, can be purchased online on www.coopculture.it or in the three ticket points at Palazzo Reale, Castel Sant'Elmo and Certosa and Museum of San Martino.

Nuovo sistema di bigliettazione

Attivo il nuovo sistema di bigliettazione per i Musei napoletani della Direzione regionale Musei Campania - 11 luglio 2020
La Direzione regionale Musei Campania, dopo il completamento in poche settimane del piano di riapertura dei siti e musei su tutto il territorio regionale, attiva il sistema di prenotazione e acquisto online.
Abbiamo rafforzato e privilegiato la prenotazione online, accogliendo le nuove abitudini e le richieste di turisti e visitatori abituali dei siti museali, per evitare file e assembramenti. Abbiamo previsto entrate contingentate, per consentire a tutti la sicurezza ma anche il proprio tempo per godere della visita.
Previsti in aggiunta due ticket point, in due luoghi facilmente raggiungibili della città, uno a Palazzo Reale e l’altro a Castel Sant’Elmo, dove sarà possibile acquistare il biglietto anche per gli altri musei napoletani della Direzione, incluso i siti di Villa Iovis e Certosa di San Giacomo a Capri. Per la Certosa è stato predisposto un biglietto ridotto nei giorni infrasettimanali, mentre nel week-end sarà fornito il servizio di audioguida incluso nel biglietto di ingresso.
Le due biglietterie on site saranno attive da sabato 11 luglio 2020 con alcune novità: a Castel Sant’Elmo saranno disponibili i biglietti per i siti della collina del Vomero, Castel Sant’Elmo, Certosa e Museo di San Martino e Parco della Floridiana.
La seconda biglietteria sarà a Palazzo Reale, dove, dal 18 luglio prossimo, si potrà acquistare anche il biglietto per visitare il Museo delle carrozze e l’appartamento storico del Museo Pignatelli.
Sarà sempre possibile entrare gratuitamente, per la stagione estiva, negli spazi verdi e nei giardini di Villa Pignatelli e del Parco della Floridiana, che sono tra i polmoni verdi più importanti della città.
Restituiamo ai visitatori i circuiti di visita grazie alle strategie condivise con le istituzioni locali, le associazioni e gli operatori economici collegati alle azioni di valorizzazione e promozione del territorio.
Abbiamo scelto l’ottimismo “sostenibile”, con la voglia di scommettere sul futuro e, insieme, il senso di responsabilità, osservando tutte le regole imposte dall’emergenza sanitaria, ma con la consapevolezza dell’importanza di riannodare il senso della comunità e i valori identitari dei nostri luoghi della cultura.
Info: www.coopculture.it

Riaprono al pubblico

IT: Siamo lieti di comunicare che saranno di nuovo aperti al pubblico: dal 4 luglio la Certosa di San Lorenzo (Padula, SA); dal 6 luglio il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno (Sarno, SA); dall’8 luglio il Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele (Eboli, SA); dal 9 luglio la Certosa di San Martino (Napoli) -aperto il percorso di visita che comprende oltre ai chiostri e ai giardini, il Quarto del Priore, la sezione presepiale, e gli ambienti annessi alla Chiesa-, il Palazzo della Dogana dei Grani (Atripalda, AV); dal 10 luglio il Museo di San Francesco a Folloni (Montella, AV).
I siti della Direzione regionale Musei Campania attualmente visitabili nella provincia di Napoli sono: Castel Sant'Elmo, Villa Pignatelli (Museo delle carrozze, Appartamento storico, giardino), Villa Floridiana (viale centrale, aiuola grande e Belvedere), Parco e Tomba di Virgilio, Palazzo Reale, Certosa di San Giacomo, Grotta Azzurra e Villa Jovis a Capri, Museo archeologico territoriale della Penisola sorrentina “Georges Vallet” a Piano di Sorrento, Museo storico archeologico di Nola.
Nella provincia di Caserta: Museo archeologico dell’antica Capua, Anfiteatro campano e Museo dei gladiatori a Santa Maria Capua Vetere, Museo archeologico dell’Agro atellano a Succivo, Museo archeologico dell’antica Allifae, ad Alife, Museo archeologico di Calatia a Maddaloni, Museo archeologico e Teatro romano di Teanum Sidicinum a Teano.
In provincia di Salerno, il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano; a Benevento il Teatro romano e a Montesarchio il Museo archeologico del Sannio Caudino.
Per le prossime riaperture, ulteriori informazioni saranno comunicate tempestivamente sul sito istituzionale e sui canali social ufficiali della Direzione regionale Musei Campania.

ENG: We are pleased to announce that they will be open to the public again: from 4 July the Certosa di San Lorenzo (Padula, SA); from July 6 the Sarno Valley National Archaeological Museum (Sarno, SA); from 8 July the Archaeological Museum of Eboli and the Middle Valle del Sele (Eboli, SA); from July 9 the Charterhouse of San Martino (Naples) -open the visit route which includes in addition to the cloisters and gardens, the Quarto del Priore, the crib section, and the rooms annexed to the Church-, and the Palazzo della Dogana dei Grani (Atripalda, AV); from10 July the Museum of San Francesco in Folloni (Montella, AV).
The sites of the Campania Regional Museums Directorate currently open in the province of Naples are: Castel Sant'Elmo, Villa Pignatelli (Museum of carriages, historic apartment, garden), Villa Floridiana (central avenue, large flowerbed and Belvedere), Virgil's Park and Tomb , Royal Palace, Charterhouse of San Giacomo, Blue Grotto and Villa Jovis in Capri, Territorial Archaeological Museum of the Sorrento Peninsula "Georges Vallet" in Piano di Sorrento, Historical Archaeological Museum of Nola.
In the province of Caserta: Archaeological Museum of ancient Capua, Campania Amphitheater and Gladiators Museum in Santa Maria Capua Vetere, Archaeological Museum of Agro Atellano in Succivo, Archaeological Museum of ancient Allifae, in Alife, Archaeological Museum of Calatia in Maddaloni, Archaeological museum and Roman theater of Teanum Sidicinum in Teano.
In the province of Salerno, the National Archaeological Museum of Pontecagnano; the Roman Theater in Benevento and the Sannio Caudino Archaeological Museum in Montesarchio.
For the next reopenings, further information will be promptly communicated on the institutional website and on the official social channels of the Campania Museums Regional Directorate.

Questionario sui musei nella fase 2

La Direzione generale Musei propone un questionario online per comprendere le aspettative del pubblico riguardo all’offerta culturale da sviluppare in questa fase di riapertura dei musei e dei luoghi della cultura, pur nel rispetto delle norme di sicurezza del periodo. Compila il questionario online, in pochi minuti ci offrirai un prezioso contributo per conoscere la tua opinione su quali attività culturali dovrebbero essere maggiormente sviluppate in questa fase e per migliorare la qualità della visita e dei servizi offerti dai singoli Musei. Il questionario è anonimo e tutte le risposte sono tutelate nel rispetto della normativa sulla privacy. Grazie per la condivisione e la partecipazione!
Link al questionario online -->>

Giornate europee dell’Archeologia - Programma iniziative 19-21 giugno 2020

NAPOLI

Museo archeologico Georges Vallet, Piano di Sorrento (NA)
sabato 20 giugno 2020
Doni per l’eternità. Ritualità e ideologia funeraria in penisola sorrentina
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia e della riapertura del Museo archeologico territoriale della Penisola sorrentina “Georges Vallet” sarà possibile visitare la mostra Doni per l’eternità. Ritualità e ideologia funeraria in penisola sorrentina, che attraverso anche supporti tecnologici, racconta la storia e le scoperte dell’archeologia con importanti reperti - esposti per la prima volta - provenienti dagli scavi in località Trinità, che testimoniano la continuità di occupazione del territorio dal periodo eneolitico (III millennio a.C.) all’età romana approfondendo il tema della ritualità e dell’ideologia funeraria in tutta la penisola sorrentina. L’allestimento multimediale permetterà ai visitatori di immergersi in uno spazio virtuale in movimento, dove si potranno rivivere i gesti delle libagioni, dei sacrifici, delle pratiche rituali reiterate nel tempo e testimoniate dai frammenti dei vasi utilizzati e poi rotti per essere riposti in fosse, i bothroi, idealmente ricostruiti.
Ingresso gratuito
Info: +39 081 8087078 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Parco e Tomba di Virgilio
domenica 21 giugno 2020 ore 10.00
"Passeggiata verso la Crypta Neapolitana"
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia al Parco e Tomba di Virgilio, riaperti lo scorso 2 giugno, si svolgerà una visita tematica sulla Crypta neapolitana in collaborazione con l'Associazione Cocceius.
Costruita in età augustea dal liberto L. Cocceio Aucto, architetto di Agrippa, ammiraglio di Ottaviano. Menzionata nella Tabula Peutingeriana, una carta con itinerari stradali di epoca tardo imperiale, e ricordata oltre che da Strabone anche da Donato, Seneca, Petronio ed Eusebio, la galleria risulta scavata interamente nel tufo per una lunghezza di m 705, una larghezza originaria di m 4,50 ed un’altezza m 5 ca., illuminata e ventilata da due pozzi di luce obliqui.
Ingresso gratuito
Info:|Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: https://www.facebook.com/Parcoetombadivirgilio/


CASERTA

Museo archeologico dell’agro atellano, Succivo
venerdì 19 giugno 2020 ore 10.00
Riapertura e archeosocial
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo riaccoglie i visitatori con nuovi percorsi di visita in sicurezza. Parteciperanno associazioni e autorità locali.
Per i più piccoli- dai 6 ai 10 anni- tante attività e iniziative sulle pagine social del Museo con:“L’Agro atellano … in scatola: costruisci il tuo museo e diventa il direttore”. Con il supporto video i piccoli visitatori potranno costruire un museo in una scatola da scarpe, con contenuti scaricabili gratuitamente dai canali social del Museo e giocheranno a impersonare il direttore del museo! Così ognuno potrà progettare un percorso di visita, accostando immagini di oggetti antichi a quelli usati oggi. E ancora...PixelArt, Scarica e scopri l’oggetto misterioso decifrando il codice! Trova le differenze tra due immagini che ritraggono oggetti antichi, Puzzle, per ricomporre gli oggetti antichi, e scoprire tante curiosità sulle collezioni.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Facebook: https://www.facebook.com/museosuccivo/
Instagram: @AgroMuseo

Museo archeologico dell’antica Allifae
venerdì 19 giugno 2020 ore 11.30
Riapertura e archeosocial
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo riapre al pubblico insieme ad associazioni e autorità locali.
Per i più piccoli- dai 6 ai 10 anni- tante attività e iniziative sulle pagine social del Museo con:“Allifae … in scatola: costruisci il tuo museo e diventa il direttore”. Con il supporto video i piccoli visitatori potranno costruire un museo in una scatola da scarpe, con contenuti scaricabili gratuitamente dai canali social del Museo e giocheranno a impersonare il direttore del museo! Così ognuno potrà progettare un percorso di visita, accostando immagini di oggetti antichi a quelli usati oggi. E ancora...PixelArt, Scarica e scopri l’oggetto misterioso decifrando il codice! Trova le differenze tra due immagini che ritraggono oggetti antichi, Puzzle, per ricomporre gli oggetti antichi, e scoprire tante curiosità sulle collezioni..
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: https://www.facebook.com/MuseoAllifae/
Instagram: @museoalife

Museo archeologico di Calatia, Maddaloni
sabato 20 giugno 2020 ore 10.00
Riapertura e archeosocial
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo riaccoglie i visitatori con nuovi percorsi di visita in sicurezza. Parteciperanno associazioni e autorità locali.
Per i più piccoli- dai 6 ai 10 anni- tante attività e iniziative sulle pagine social del Museo con:“Calatia … in scatola: costruisci il tuo museo e diventa il direttore”. Con il supporto video i piccoli visitatori potranno costruire un museo in una scatola da scarpe, con contenuti scaricabili gratuitamente dai canali social del Museo e giocheranno a impersonare il direttore del museo! Così ognuno potrà progettare un percorso di visita, accostando immagini di oggetti antichi a quelli usati oggi. E ancora...PixelArt, Scarica e scopri l’oggetto misterioso decifrando il codice! Trova le differenze tra due immagini che ritraggono oggetti antichi, Puzzle, per ricomporre gli oggetti antichi, e scoprire tante curiosità sulle collezioni.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: https://www.facebook.com/MuseoCalatia/
Instagram: @museocalatia

Museo archeologico dell’antica Capua
sabato 20 giugno ore 11.00
Dai depositi alle vetrine!
In occasione della Giornate Europee dell’Archeologia il Museo archeologico dell’antica Capua riapre al pubblico con un’esposizione di reperti custoditi nei depositi del Museo, che saranno presentati per la prima volta. Le importanti collezioni del museo raccontano la storia di Capua, fiorente centro etrusco, che divenne un la più importante città del territorio meridionale. Oggetti inediti riemergono dai ricchi depositi occupando vetrine lasciate vuote da altri oggetti in prestito al Museo civico di Bologna per la mostra “Etruschi: viaggio nelle terre dei Rasna” e al Mann per la mostra “Gli etruschi e il Mann”. Il percorso di visita è stato, inoltre, arricchito da una nuova pannellistica che illustra la cultura etrusca. Saranno presenti il Comune di Santa Maria Capua Vetere, l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli, il MANN, il Museo provinciale campano, il Museo Civico di Mondragone, e le associazioni del territorio.
Dalle ore 11.00 alle ore 12.00, visite tematiche a cura degli archeologici dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.
Ingresso gratuito dalle ore 11.00 alle 13.00
Info: 0823844206 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Anfiteatro campano
domenica 21 giugno 2020 ore 20.30
“La Musica perduta degli Etruschi”
In occasione della Giornate Europee dell’Archeologia, domenica 21 giugno dalle ore 16.30 alle ore 17.30 l’Anfiteatro campano propone visite tematiche a cura degli archeologi dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli; dalle ore 18.00 alle ore 20.30 le visite saranno a cura l’Archeoclub di Santa Maria Capua Vetere.
Alle 20.30, anche in occasione della Giornata della Musica, “La musica perduta degli Etruschi” con Simona Rafanelli, Etruscologa, Direttore del Museo “Isidoro Falchi” di Vetulonia e il Maestro Stefano Cantini Cocco, sassofonista e musicista jazz, con il contributo del Lions club di Santa Maria Capua Vetere, dell’Associazione Mithraeum, degli "Amici di Palazzo San Carlo" del circolo di Legambiente Geofilos di Amico Bio.
La partecipazione è con biglietto del Museo.
Info e prenotazione: 08231831093 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Le Nuvole 0812395653 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Museo archeologico di Teanum Sidicinum
venerdì 19 - domenica 21 giugno 2020
Riaperture e archeosocial
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo è propone per i più piccoli- dai 6 ai 10 anni- tante attività e iniziative sulle pagine social del Museo con:“Teanum Sidicinum … in scatola: costruisci il tuo museo e diventa il direttore”. Con il supporto video i piccoli visitatori potranno costruire un museo in una scatola da scarpe, con contenuti scaricabili gratuitamente dai canali social del Museo e giocheranno a impersonare il direttore del museo! Così ognuno potrà progettare un percorso di visita, accostando immagini di oggetti antichi a quelli usati oggi. E ancora...PixelArt, Scarica e scopri l’oggetto misterioso decifrando il codice! Trova le differenze tra due immagini che ritraggono oggetti antichi, Puzzle, per ricomporre gli oggetti antichi, e scoprire tante curiosità sulle collezioni.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: https://www.facebook.com/MuseoCalatia/
Instagram: @museocalatia

 

BENEVENTO

Museo archeologico del Sannio caudino
sabato 20 - domenica 21 giugno 2020
Uno sguardo da preistorico!
In occasione delle Giornate Europee dell’archeologia, il Museo archeologico del Sannio caudino propone sulla pagina Facebook, per i piccoli visitatori, un racconto sulla fauna preistorica!
Cosa ci fanno ippopotami, elefanti, cavalli, rinoceronti nel Museo?
E i frammenti di ceramica? Come si realizzavano i vasi?
Il Museo conserva un ricchissimo patrimonio di testimonianze archeologiche, frutto di ricerche territoriali, condotte negli ultimi decenni del secolo scorso, che hanno contribuito alla ricostruzione delle antiche fasi di frequentazione della Valle Caudina.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; https://www.facebook.com/Museoarcheologicosanniocaudino/

Teatro romano di Benevento
domenica 21 giugno 2020
Visite guidate, ore 9.00 e 12.30
Teatro in musica, ore 10.30
Il Teatro romano di Benevento aderisce alle Giornate Europee dell’archeologia, proponendo in collaborazione con la Sezione Fai di Benevento, una visita guidata con Ferdinando Creta, già direttore del Teatro romano di Benevento, alle ore 9.00 e alle 12.30.
Alle ore 10.30 il Quintetto d'archi dell'Accademia di Santa Sofia intratterrà i visitatori con famosi brani del repertorio lirico internazionale.
L’iniziativa segna la ripresa delle attività e tende a coinvolgere la comunità del territorio in questa fase di ripresa, nel rispetto delle misure di sicurezza. Il Teatro romano di Benevento è tra i più importanti edifici antichi di spettacolo conservati in Campania, di recente è stato interessato da nuove indagini archeologiche e da lavori di restauro che hanno fornito nuovi elementi consentendo di ampliare alcuni aspetti legati alla storia dell’edificio.
Per l’occasione l’ingresso sarà gratuito.
Info: +39 0824 47213 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


SALERNO

Museo archeologico di Pontecagnano
venerdì 19 giugno 2020 ore 18.00
L’eleganza del cigno. Nuove scoperte per nuovi racconti
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo archeologico di Pontecagnano in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino presenta al pubblico una recentissima scoperta: un contesto funerario di eccezionale rilievo, scoperto a Pontecagnano nello scorso mese di febbraio. La sepoltura, databile alla metà del VI secolo a.C., appartiene ad una tipologia piuttosto rara a Pontecagnano – quella delle cosiddette “tombe a cubo”, ben documentate in altri luoghi della Campania antica, riservate a individui di rango sociale privilegiato e caratterizzate da un grande vaso contenenti le ossa combuste del defunto, posto all’interno di un blocco di pietra. In questo caso il cinerario è costituito da un pregevole cratere di importazione corinzia decorato con eleganti figure di animali: cigni, pantere e cervi. L’incinerazione è un elemento di distinzione rispetto al più diffuso rituale dell’inumazione, e il cratere, vaso da vino assume un doppio significato simbolico: quello che allude alla trasformazione del mosto in vino attraverso la fermentazione e quello che evoca, tramite la cremazione, il passaggio dalla condizione mortale all’immortalità.
Anche in questa occasione il ricco patrimonio archeologico della città, in gran parte custodito ancora nel sottosuolo, e la possibilità di esposizione immediata al #MAP, hanno assicurato un percorso che in tempi molto rapidi ha condotto dallo scavo alla fruizione delle nuove scoperte da parte di pubblico e visitatori.
La mostra- visitabile fino al 27 settembre, sarà inaugurata alle ore 18.00 con Gina Tomay, direttore del Museo e Daniela Citro, archeologa che ha seguito i lavori di scavo.
Ingresso gratuito
Info: +39 089 848181 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Museo archeologico della Valle del Sarno
venerdì 19 - domenica 21 giugno 2020
A tavola con gli antichi romani!
Aiuta la Principessa a indossare i suoi gioielli!
In occasione delle Giornate europee dell’Archeologia il Museo archeologico nazionale dedicherà ai bambini alcuni giochi ispirati alle collezioni del Museo e proporrà un video realizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Salerno - Cattedra di Produzione e Cultura materiale del mondo antico, in cui l’archeologa Antonia Serritella con Feliçia Crescenzi ci accompagna alla scoperta del vasellame da cucina e dell’alimentazione di epoca romana. Il video è destinato anche a non udenti.
Per i più piccoli un simpatico gioco digitale ispirato ai preziosi reperti conservati nel Museo: Aiuta la Principessa a indossare i suoi gioielli! Sulla pagina Facebook saranno forniti i materiali grafici per l’attività.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | https://www.facebook.com/museoarcheologicosarno/

Certosa di San Lorenzo a Padula
domenica 21 giugno
Prima della Certosa. itinerario archeologico lungo la via Popilia
In occasione delle Giornate europee dell’Archeologia si propone per la prima volta un itinerario che va dal battistero di San Giovanni in fontis fino alla Certosa di Padula. Il battistero fu eretto nei primi decenni del IV sec.d.C., per volere di Papa Marcello I, su una sorgente naturale lungo il tracciato della via Popilia. L’edificio, a pianta quadrata, con arcate in mattoni corrisponde alla vasca battesimale fiancheggiata da due ambulacri. Del Battistero si conservano nella Certosa di Padula due affreschi che raffigurano gli evangelisti, datati al VI – VII sec.d.C. Dal Battistero si arriva alla Certosa percorrendo un tratto corrispondente alla via Popilia che metteva in comunicazione il Vallo di Diano con il Mar Ionio. Il Percorso si concluderà con la visita al Museo archeologico provinciale della Lucania Occidentale, ospitato nella Certosa di Padula. Un appuntamento speciale che consentirà di visitare gratuitamente il Battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte e la Certosa di San Lorenzo che ospita Il Museo Archeologico della Lucania Occidentale, al cui interno sono esposti materiali rinvenuti nel Vallo di Diano e principalmente nelle necropoli protostoriche di Padula e di Sala, ma anche manufatti più tardi di epoca romana.
L’iniziativa in collaborazione con il Come di Padula, il Consorzio arte’m net, rappresenta una preziosa occasione per esplorare il territorio e conoscere i tesori del patrimonio archeologico diffuso del Vallo di Diano, facendo tappa in due dei quattro siti del sistema museale di Padula.
Orario: dalle ore 9.00 alle 18.00
Info, prenotazioni e costi: +39 0975 1966359 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direzione regionale Musei Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  drm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-drm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  drm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |