Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

AVVISI

BORGHI IN FESTIVAL

È online, sul sito dedicato http://www.borghinfestival.beniculturali.it e sui siti istituzionali della Direzione Generale Creatività Contemporanea e della Direzione Generale Turismo del MiBACT, l’Avviso Pubblico del MiBACT “Borghi in Festival - Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori”, dal valore di 750.000 euro, per il finanziamento di attività culturali finalizzate a favorire la rigenerazione culturale, turistica ed economico-sociale dei piccoli Comuni italiani.
Destinatari dell’Avviso sono i Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, ovvero fino a 10.000 abitanti che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (ZTO), con preferenza per quelli identificabili come aree prioritarie e complesse, nelle quali maggiore è l'esigenza dell'intervento pubblico. Il bando intende favorire progettualità basate su approcci integrati: i Comuni possono partecipare singolarmente, o in rete tra loro, e sono tenuti a costituire partenariati con almeno un ente non profit e con almeno un soggetto co-finanziatore. Il finanziamento erogabile prevede un limite massimo di 75.000 euro per i Comuni che partecipano singolarmente e di 250.000 euro per i Comuni che partecipano in rete.
I partecipanti avranno 60 giorni per l’elaborazione dei progetti, che dovranno pervenire entro il 15 gennaio 2021. I progetti potranno prevedere, tra le altre attività, incontri, seminari, laboratori, mostre, rassegne, giornate di formazione, realizzazione di piattaforme o applicativi digitali, attività culturali e creative con particolare attenzione all'innovatività, alla sostenibilità e alla accessibilità delle proposte, al coinvolgimento della cittadinanza e all'impatto sul territorio.
I progetti vincitori potranno essere realizzati da aprile a luglio 2021. La programmazione deve essere pensata nel rispetto della normativa vigente in materia di contenimento del contagio da Covid-19.
L’Avviso pubblico è consultabile qui: Direzione Generale Creatività Contemporanea > aap.beniculturali.it | Direzione Generale Turismo > turismo.beniculturali.it
Per informazioni e per la presentazione delle domande: www.borghinfestival.beniculturali.it

Chiusura musei e luoghi della cultura

In ottemperanza alle nuove misure di contrasto e contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 previste dal DPCM 3 novembre 2020, la Direzione regionale Musei Campania comunica che dal 6 novembre al 3 dicembre 2020 (art. 1, co. 9, lett. r) sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei, degli archivi, delle biblioteche, delle aree archeologiche e dei complessi monumentali di cui all'articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio.

Direttore

Sede
Telefono e fax
Email
PEC

Tommasina Budetta

via Ripa di Cassano - 80067 Piano di Sorrento (NA)
0039.081.8087078
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Orari

  • Chiuso dal 6 novembre al 3 dicembre 2020 in ottemperanza alle nuove misure di contrasto e contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 previste dal DPCM 3 novembre 2020.
  • 10,00 - 19,00, chiuso il lunedì, ingresso gratuito

 

Il Museo Archeologico Territoriale della Penisola Sorrentina, intitolato al famoso archeologo e studioso Georges Vallet ed ospitato nelle sale di Villa Fondi de Sangro, è nato dall’esigenza di accogliere la documentazione ed i risultati delle campagne di scavo effettuate nella Penisola Sorrentina per ricostruire le fasi di popolamento e di trasformazione di questo territorio dalla preistoria all’età romana nel contesto complessivo della Campania antica.

Al piano terreno, le prime due sale illustrano rispettivamente la fase preistorica, con reperti dalle grotte e dagli insediamenti della zona, e le testimonianze della cultura del Gaudo (II millennio a.C.) relativi a contesti tombali con vasellame e manufatti litici pertinenti ad un abitato scoperto a Piano di Sorrento in località Trinità.

L’ingresso che conduce al piano superiore ospita esempi di scultura ed elementi architettonici di epoca arcaica, come una testa marmorea da Massa Lubrense ed i capitelli in tufo da Vico Equense. Nelle sale del primo piano sono esposti alcuni corredi funerari provenienti dagli scavi eseguiti nelle necropoli arcaiche e classiche di Massalubrense e Sant’Agata sui due Golfi (località Deserto), Vico Equense (Via Nicotera) e Sorrento. In un corridoio di passaggio alle sale interne sono presentati materiali dal santuario arcaico di Athena a Punta della Campanella, con il calco di un’iscrizione rimasta in sito del II secolo a.C. Segue poi una sezione che illustra la formazione dell’antica Surrentum, con reperti rinvenuti dai quartieri urbani e dalle necropoli della città, tra cui un trapezoforo con erma maschile in tufo, bei vasi a figure rosse del IV secolo a.C., columelle, nonché manufatti in vetro e terracotta di epoca ellenistica e romana. Nella stessa sala sono anche esposti rilievi marmorei e capitelli dalla villa di Capo di Massa ed un plastico della Villa di Pollio Felice a Capo di Sorrento.

Sempre pertinente ad una villa imperiale rinvenuta a Sorrento è anche una statua colossale di peplofora in marmo che conclude il percorso museale al piano terra. Nel parco all’esterno dell’edificio museale è stato ricostruito lo splendido ninfeo a mosaico asportato, per esigenze di tutela, da una villa marittima in località Marina della Lobra a Massa Lubrense. Realizzato intorno al 55 d.C. in tessere musive di pasta vitrea, concrezioni e conchiglie, esso reca scene di giardino fiorito popolato da uccelli ed ornato da scomparti con figure allegoriche e quadretti con nature morte.

Direzione regionale Musei Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  drm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-drm-cam@mailcert.beniculturali.it

Contatti telefonici Uffici e Luoghi della Cultura >>

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294-415/584/585/470
Email:  drm-cam.urp@beniculturali.it
webmaster    |