Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.
  • La Certosa
  • Cella N.5, Installazione Arte contemporanea di Giuseppe Zevola
  • Chiesa, Navata
  • La Certosa, veduta generale
  • Foresteria, affreschi (particolare)
  • Chiostro grande con la citta' di Padula
  • Neviera

AVVISI

Gara servizi di caffetteria Polo

E' stata pubblicata dalla Consip S.p.a. la Gara per l’affidamento in concessione dei servizi di caffetteria e eventi/catering presso il Polo Museale della Campania. ID Sigef 2094 – CIG Lotto1 7728826CF8 CIG Lotto2 7728828E9E. La documentazione di gara è disponibile al seguente link: http://www.consip.it/bandi-di-gara/gare-e-avvisi/gara-servizi-di-ristorazione-polo-campania

Chiusura temporanea Girolamini

Chiusura temporanea del COMPLESSO MONUMENTALE DEI GIROLAMINI fino al 30 gennaio 2019.  Il Complesso resterà chiuso al pubblico per consentire il riallestimento della Quadreria nei nuovi spazi ad essa destinati negli ambulacri della Biblioteca statale oratoriana. Info 081.294444 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cappella del Tesoro / sala del capitolo / cimitero antico / cappella del fondatore

Nella Cappella del tesoro, arredata con grandi armadi in noce, intarsiati con radica di ulivo, venivano custoditi gli oggetti più raffinati e pregevoli dell'arredo sacro della chiesa: avori, ori e  argenti, andati dispersi. La sala è arricchita da stucchi con figure di angeli e decorata da un affresco risalente al XVIII sec. raffigurante La caduta degli angeli ribelli.

Il Capitolo è una vasta area decorata da stucchi settecenteschi, in cui campeggia l'imponente altare in pietra di Padula, presumibilmente eseguito dallo scultore Andrea Carrara. Qui si riunivano i Certosini, presieduti dal Priore, per affrontare i problemi della comunità religiosa, dell'ammissione di nuovi membri, delle pene da infliggere ai trasgressori. Nella sala si conservano anche quattro statue recentemente attribuite a padre Domenico Lemnico, certosino, allievo di Lorenzo Vaccaro. Le fastose cornici in stucco sono ora prive di tele, ad esclusione di quella raffigurante San Bruno e San Lorenzo ai piedi della Vergine col Bambino, attribuita ad Ippolito Borghese.

La seduta lignea del Priore, attualmente collocata nella prima cappella della chiesa, è delicatamente intagliata con puttini, volute e foglie d'acanto, di gusto manierista.

Il Cimitero antico, così definito perchè realizzato prima di quello posto all'interno del Chiostro grande, si trova nel cuore del complesso, racchiuso da un chiostro cinquecentesco che risente, nelle forme e nella decorazione dei capitelli, dei modi di Domenico Antonio Vaccaro. Era, per i monaci di clausura, il luogo di transito tra le celle e la chiesa. La regola certosina prevedeva la sepoltura dei corpi direttamente nella terra, con una croce anonima, senza bara, motivo per il quale le dimensioni del cimitero sono piuttosto ridotte.

La Cappella del Fondatore, ubicata nei pressi di questo chiostro, risale alla metà del XV secolo: oltre un secolo dopo la morte di Tommaso Sanseverino (1324). Qui si conserva il prezioso monumento sepolcrale in pietra sul quale Tommaso è rappresentato come un guerriero dormiente, sovrastato dall'altorilievo della Madonna con bambino, attribuito a Domenico Napoletano.

  • Cappella del Tesoro

Polo museale della Campania   |   Castel Sant'Elmo  - Via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli
Email:  pm-cam@beniculturali.it   -   PEC:  mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it

Informazioni   |  Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) :  0039.081.2294415   -  0039.081.2294470
Email:  pm-cam.urp.edu@beniculturali.it
webmaster    |